OK

I servizi possono essere erogati solo nel paese in cui sono offerti e acquistati. SCOPRI DI PIÙ

Come effettuare la transizione alla IATF 16949:2016

La IATF ha comunicato che ci sarà una sola opzione di transizione per le organizzazioni, ovvero la transizione in linea con l’attuale ciclo di audit delle organizzazioni, al prossimo audit pianificato.

Le aziende che stanno passando dalla ISO/TS 16949:2009 alla IATF 16949:2016, devono effettuare la transizione attraverso un audit in linea con l’attuale audit di ricertificazione o di sorveglianza regolarmente in programma, come definito nel Regolamento IATF, sezione 5.1.1.

Quello che segue è il piano d’azione che raccomandiamo per la transizione delle organizzazioni attualmente certificate all’ISO/TS 16949:

 

1. Familiarizzare con le norme ISO 9001:2015 e  IATF 16949;

2. Eseguire un’analisi gap in riferimento a ISO 9001:2015 e IATF 16949:2016. L’analisi dovrebbe identificare le differenze che devono essere colmate per assicurarsi che il SGQ dell’organizzazione soddisfi tutti i nuovi requisiti, inclusi quelli in relazione ai fornitori esterni;

3. Sviluppare un piano d’implementazione specifico per la propria organizzazione, basandosi sui risultati dell’analisi gap;

4. Fornire una preparazione adeguata a tutti coloro che sono coinvolti nell’implementazione di ISO 9001:2015 e IATF 16949:2016 nella propria organizzazione;

5. Aggiornare il sistema esistente al fine di dimostrare che l’organizzazione risponda ai nuovi requisiti.

 


Si ricorda che tutti gli audit eseguiti dopo il 1° ottobre 2017 verranno eseguiti in riferimento alla nuova versione IATF 16949:2016.